Torna il Festival Villa Solomei

dom 19 giugno, ore 12.00
Pronto a partire l’appuntamento musicale più atteso dell’anno con un programma più ampio e arricchito di nuovi generi musicali. Giunto alla sua XXIII edizione, il Festiva Villa Solomei, si rinnova e amplia i propri confini grazie alla presenza di generi più moderni e contemporanei lontani dall’impianto classico del festival. Anteprima il 19 giugno
Tre gli appuntamenti previsti per la giornata del 19 giugno, dedicata alla Festa della musica: alle 12.00 un incontro letterario per presentare il volume “Le case della musica” di Piero De Martini, nel pomeriggio alle 17.30 un concerto in teatro con il mezzosoprano Lucia Napoli e l’Accademia Hermans sotto la direzione del M° Ciofini e, a chiudere la giornata alle 19.00 un concerto d’organo in chiesa.

La tre giorni musicale prenderà il via, invece, venerdì 1 luglio con il solito impianto di 5 concerti dalle 17.30 in teatro fino all’ultimo in anfiteatro alle 21.15.
Due i nomi di spicco di questa edizione 2022: sabato 2 luglio, alle 21.15, ad animare l’anfiteatro ci sarà Stefano Accorsi con una versione tutta nuova con musica dal vivo del suo Giocando con Orlando grazie al coinvolgimento dell’ensemble Micrologus che accompagnerà l’attore eseguendo musiche originali dell’epoca di Ariosto. Domenica 3 luglio, sempre alle 21.15, il compositore americano Dan Forrest assisterà insieme al pubblico alla prima esecuzione mondiale del suo Pater noster.

Altra novità di quest’anno sono due giornate aggiuntive con un concerto serale alle 21.15.
La sera del 4 luglio, alle 21.15, si terrà en plein air presso il Tributo alla dignità dell’uomo, per un’esperienza immersiva nella natura ascoltando i due fratelli inglesi Sheku (violoncello) e Sata (pianoforte) Kanneh-Mason, mentre la sera del 5 luglio, ore 21.15, si torna in anfiteatro, dove la Filarmonica del paese prenderà parte al concerto affiancando il Lorenzo Bisogno Quartet.

Sempre nel segno della novità i concerti-intermezzo che si terranno per le vie del paese dove si esibirà l’Alma Sax Quartet (2 luglio) e il gruppo ‘900 swing italiano (3 luglio) ma anche uno dei tradizionali concerti d’organo vedrà la contaminazione del sax grazie al sassofonista Debenedetto al fianco dell’organista Margherita Sciddurlo. Strumenti storicamente più recenti come le chitarre li troveremo in piazza del castello sabato 2 luglio grazie agli Acusma guitar quartet; nella stessa piazza, il giorno successivo la contaminazione sarà jazzistica grazie ad Opera Illegal – incontro proibito tra Lirica e Jazz.
RICORDIAMO CHE L’INGRESSO AI CONCERTI È LIBERO E GRATUIRO – NON OCCORRE LA PRENOTAZIONE

scaricate qui nel sito l’intero programma o consultatelo all’indirizzo: www.festivalvillasolomei.it

Altre news

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle novità e gli eventi del Teatro Cucinelli

Teatro Cucinelli

© 2021 Fondazione Brunello e Federica Cucinelli

© 2021 Fondazione Brunello e Federica Cucinelli